come scegliere il primo vibratore

Come Scegliere il Tuo Primo Vibratore – Consigli Utili

Che tu abbia già dell’esperienza con il tuo partner o non abbia mai tenuto in mano un vibratore, informarsi in anticipo può fare la differenza. Se stai pensando di comprare il tuo primo vibratore, tutto sta nel sapere cosa vuoi.

Che tu ci creda o meno, esistono tipi di vibratori diversi per ogni singolo tipo di stimolazione a cui puoi pensare. Oggi ti faremo acquisire le conoscenze e le risorse necessarie per sapere con certezza quale tipo di vibratore è più adatto a te.

Tabella dei contenuti


    Rispondi a queste domande: quale area vuoi stimolare?

    Come forse saprai, una persona può essere stimolata in diverse parti del corpo. Ad esempio, esistono la stimolazione del punto G, del clitoride, la stimolazione dell’ano e della prostata e molte altre.

    Inoltre, zone erogene diverse offrono sensazioni diverse durante la stimolazione. Tenendo questo a mente, se sai già quale area del corpo preferisci stimolare, scegliere il tuo primo vibratore diventa doppiamente facile.


    Che tipo di stimolazione preferisci?

    Oltre alla domanda precedente, devi anche considerare quale tipo di stimolazione preferisci. Questo vuol dire capire se preferisci una stimolazione delicata o una spinta più intensa. Sapere ciò restringerà il cerchio per la scelta del tuo primo vibratore in modo significativo e faciliterà l’intero processo.

    Se hai un clitoride più sensibile, puoi optare per i vibratori esterni per il clitoride che producono vibrazioni vivaci a livello più superficiale. Se sei meno sensibile e ti piacciono vibrazioni più aggressive, sia i vibratori con spinta che i massaggiatori wand sono ottime scelte se senti di aver voglia di vibrazioni molto potenti.


    Da solo o con il partner?

    Conoscere la risposta a questa domanda faciliterà moltissimo la scelta del tuo primo vibratore.

    Perché?

    Perché alcuni vibratori sono più indicati per essere usati da soli mentre altri offrono un’esperienza di gran lunga migliore quando vengono usati con un partner.

    Ad esempio, molti anelli vibranti per il pene offrono una stimolazione simultanea per entrambe i partner. Una parte dell’anello vibra per stimolare il pene mentre l’altra parte stimola tramite il contatto la parte esterna del clitoride. Gli ovetti o i plug anali vibranti possono anche portare il sesso con il proprio partner a un livello superiore.

    Tenendo in considerazione questo, decidi come rispondere a questa domanda e fai una cernita dei vibratori che trovi. Può ridurre le tue opzioni addirittura fino alla metà.


    Sei in una relazione a distanza?

    Se vuoi comprare un vibratore che compensi il fatto di essere in una relazione a distanza, sarai molto felice di sapere che esistono vibratori progettati appositamente per questa modalità d’uso.

    Ad esempio, esistono molti vibratori che possono essere controllati dal tuo telefono. Dispongono di un’applicazione ufficiale gratuita che permette sia a te che al tuo partner di controllare il toy da qualsiasi parte del mondo, unicamente usando uno smartphone. E non preoccuparti, nessuno che non abbia l’accesso potrà controllarlo, quindi è perfettamente sicuro.

    giocattoli remoti lovense

    Viaggi molto?

    Se sei una persona che viaggia molto e non puoi non portare il tuo sex toy con te, allora optare per un vibratore discreto sarà una delle decisioni più intelligenti che potrai mai prendere.

    Quando si tratta di comprare il tuo primo vibratore, è importante sapere che ne esistono sia di molto discreti, sia di grandi, evidenti e molto rumorosi.

    Se viaggi per lunghi periodi o vivi sotto lo stesso tetto con molte persone, non vorrai decisamente optare per questi ultimi.

    Se hai bisogno di una mano per scegliere il tuo primo vibratore discreto, potresti optare per i vibratori bullet, per quelli a rossetto, per i panty ma anche per gli ovetti. Inoltre, in questo caso vorrai stare alla larga da enormi massaggiatori wand o da vibratori con spinta estremamente evidenti.


    Cerca sempre vibratori sicuri per il corpo

    Contrariamente a quanto si pensi, non tutti i vibratori presenti sul mercato sono totalmente sicuri per il corpo. Alcuni possono addirittura causare irritazioni della pelle e altri problemi. Una buona regola generale è cercare sempre vibratori in silicone. È il materiale più sicuro per un vibratore ed è significativamente più facile da pulire rispetto a molti altri materiali come l’ABS o la gomma.


    Non dimenticare il tuo budget

    Se non hai mai comprato un vibratore prima d’ora, potresti non sapere che ne esistono anche di molto costosi. Alcuni costano molto meno di 100 €, alcuni tra i 100-200 € e altri possono arrivare anche a un prezzo maggiore di 200 €. Non è proprio un piccolo prezzo da pagare per un vibratore.

    Idealmente, molti raccomandano di optare per i vibratori nella fascia media. Non sono così costosi ma allo stesso tempo dureranno negli anni avvenire.

    Quelli più economici vanno comunque bene se hai un budget limitato, tuttavia non durano tanto quanto quelli di fascia media ed effettivamente offrono prestazioni peggiori rispetto a questi ultimi. Inoltre, potrai non crederci, ma i vibratori di fascia media e quelli davvero costosi sono in realtà molto simili in termini di performance.

    Teoricamente, la fascia di prezzo ottimale per il tuo primo vibratore si aggira tra i 50 € e i 100 €.


    Le dimensioni di un vibratore sono più importanti di quanto credi

    Quando si tratta di utenti che si approcciano per la prima volta ai vibratori, o di utenti con più esperienza, scegliere il vibratore delle dimensioni giuste è molto importante. In particolar modo per i principianti, la scelta migliore agli inizi è comprare un vibratore più piccolo.

    Questo riguarda principalmente i vibratori inseribili come i rabbit, i vibratori anali e quelli per il punto G. Una volta sondato il terreno, potrai infine farti strada verso vibratori più grandi e spessi.


    Vibratori che puoi usare nella vasca da bagno e sotto la doccia

    Una delle caratteristiche migliori che puoi cercare in un vibratore è l’impermeabilità. Fortunatamente oggigiorno la maggior parte dei vibratori ricaricabili sono totalmente impermeabili.

    Di conseguenza puoi utilizzare il tuo primo vibratore con ancora più discrezione e goderti un’esperienza più rilassante nella vasca da bagno o sotto la doccia.

    vibratore we-vibe sotto la doccia

    Non acquistare il tuo primo vibratore in un posto qualunque

    Uno dei consigli migliori che puoi ricevere quando vuoi comprare un vibratore è di stare attento a dove lo acquisti.

    Ad esempio, se lo compri su internet, in particolare su Amazon, devi ricontrollare che lo stai acquistando da un rivenditore ufficiale. Questa informazione è sempre presente da qualche parte nella scheda del prodotto.

    Se invece compri dal sito ufficiale del brand, assicurati di essere sul sito web corretto e non su una pagina clone con un nome del dominio molto simile a quello originale. La cosa peggiore che puoi fare è comprare una replica scadente o un vibratore ricondizionato.


    Livelli di intensità dei vibratori

    Se non hai mai usato un vibratore prima d’ora, è importante sapere che la maggior parte è dotata di diversi livelli di intensità. Alcuni presentano decine di intensità diverse, mentre altri ne presentano solo alcuni.

    Il nostro consiglio è quello di scegliere come primo vibratore uno che abbia il maggior numero di livelli di intensità possibile. Più sono meglio è.

    Perché?

    Perché avere più livelli di intensità ti permette di sperimentare fino a che punto puoi spingerti senza passare troppo rapidamente a un livello di vibrazione troppo intensa. Ti permette quindi di fare le cose con calma e avanzare in modo graduale.


    Tipo di batteria: cablata o ricaricabile

    Quando si tratta di scegliere tra vibratori wireless e cablati, non esiste un’opzione migliore. La scelta dipende semplicemente dalla tua situazione personale. Se la presenza di un cavo non ti disturba e non hai intenzione di usare il vibratore nella vasca da bagno, puoi tranquillamente optare per quello cablato.

    Se però cerchi più libertà, il vibratore wireless è un’ottima scelta. Assicurati soltanto di controllare quanto dura una singola ricarica e valuta se possa essere abbastanza per te.


    Quindi, come faccio a scegliere?

    In fin dei conti, il modo migliore per scegliere il tuo primo vibratore è concentrarti su cosa ti dà maggiore soddisfazione. Chiediti davvero: cosa ti ha dato più soddisfazione in passato? Se non hai una risposta certa, prova a sperimentare senza usare i toy. Quello che soddisfa di più in questo modo sarà due o tre volte più soddisfacente con il giusto vibratore.

    Сommenti

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.