la masturbazione aiuta a dormire

La masturbazione aiuta a dormire meglio?

Tabella dei contenuti


    I disturbi del sonno stanno diventando un problema di salute diffuso nella società odierna, e si stanno conducendo diverse ricerche per esaminarne le ripercussioni. Sono state individuate molte cause per la comparsa di questo disturbo, tra cui lo stress, vari problemi di salute e così via.

    Le persone che hanno problemi a dormire cercano spesso risposte non mediche al loro problema. Alcuni di questi metodi prevedono la masturbazione prima di andare a letto, che molti ritengono abbia un effetto soporifero.

    È vero che la masturbazione può migliorare la qualità del sonno?

    È stato dimostrato da studi clinici e sondaggi che la masturbazione aiuta la qualità del sonno sia negli uomini che nelle donne. Lo stress è uno dei fattori principali che spesso tende ad alterare le condizioni del sonno. A questo proposito, molti individui hanno riferito che la masturbazione può essere un’esperienza che allevia lo stress. Dopo l’orgasmo avvengono alcuni cambiamenti nell’organismo, tra cui il calo della pressione sanguigna nell’arco di una decina di minuti, che può spiegare in parte la sensazione di rilassamento e riposo. Per questa ragione, le persone che soffrono di disturbi del sonno come conseguenza di uno stile di vita stressante potrebbero trovare benefica la masturbazione prima di andare a letto, in modo da avere una buona notte di sonno.

    L’effetto ipnotico della masturbazione è stato dimostrato essere presente anche in altre specie; anche in uno studio condotto sugli animali, l’attività sessuale si è dimostrata essere seguita da aumenti significativi della sonnolenza.

    È vero che la masturbazione può aiutare ad addormentarsi più in fretta?

    La mastrubazione e l’orgasmo che ne consegue hanno dimostrato di avere effetti soporiferi. Il dottor Alfred Charles Kinsey, noto professore e sessuologo americano, ha studiato la relazione tra sonno e attività sessuale e ha dichiarato che il rilassamento, lo stato di quiete del corpo, la sonnolenza e il sonno sono considerati come effetti postumi dell’orgasmo.

    È dimostrato che la masturbazione aiuta l’insorgenza del sonno: dopo l’attività sessuale, gli individui giudicano la loro latenza del sonno più breve rispetto alle notti senza mastrubazione; in altre parole, dopo la masturbazione gli individui tendono ad addormentarsi più velocemente e facilmente. 

    L’orgasmo e il genere hanno influenza sull’effetto della masturbazione sul sonno?

    Alcune indagini hanno studiato l’impatto che l’orgasmo ha sul sonno comparando i risultati della masturbazione con orgasmo con quelli della masturbazione senza orgasmo. Da un lato, la masturbazione con orgasmo si è dimostrata ridurre la latenza del sonno e aumentarne la qualità. Dall’altro lato, la masturbazione senza orgasmo ha conseguenze diverse sul sonno a seconda del genere del gruppo in esame: negli uomini ha avuto effetti negativi, tra cui latenza del sonno prolungata e un peggioramento della qualità del sonno. Nelle donne invece è risultato ambiguo, non ha avuto effetti sulla latenza del sonno né sulla sua qualità. In generale, è stato ripubblicato che la mancanza di orgasmo successivo all’attività sessuale è più frustrante per gli uomini che per le donne. 

    In che modo mastrubarsi aiuta a dormire?

    È stato stabilito che il meccanismo esatto alla base dell’effetto soporifero della masturbazione e dell’orgasmo è riconducibile al rilascio di neurormoni come l’ossitocina, la prolattina e le endorfine, noti per le loro proprietà rilassanti, così come l’inibizione della secrezione del cortisolo nell’organismo. L’azione esatta di questi ormoni sul sonno può essere così spiegata: 


    Riferimenti:

    1. Hughes, S.D. (2020). Release Within Confinement: An Alternative Proposal for Managing the Masturbation of Incarcerated Men in U.S. Prisons. https://doi.org/10.51681/1.611
    2. Dueren, A. L., Perach, R., Banissy, J. F. M., Bowling, N. C., Gregory, A. M., & Banissy, M. J. (2022). Associations between tactile intimacy and sleep quality in healthy adults: A systematic review. Journal of sleep research, 31(3), e13504. https://doi.org/10.1111/jsr.13504 
    3. Brissette, S., Montplaisir, J., Godbout, R., & Lavoisier, P. (1985). Sexual activity and sleep in humans. Biological psychiatry, 20(7), 758–763. https://doi.org/10.1016/0006-3223(85)90155-6
    4. Lastella, M., O’Mullan, C., Paterson, J. L., & Reynolds, A. C. (2019). Sex and Sleep: Perceptions of Sex as a Sleep Promoting Behavior in the General Adult Population. Frontiers in public health, 7, 33. https://doi.org/10.3389/fpubh.2019.00033
    5. Kinsey, A. C., Pomeroy, W. R., & Martin, C. E. (2003). Sexual behavior in the human male. 1948. American journal of public health, 93(6), 894–898. https://doi.org/10.2105/ajph.93.6.894
    6. Pallesen, Ståle & Waage, Siri & Thun, Eirunn & Andreassen, Cecilie & Bjorvatn, Bjørn. (2019). A national survey on how sexual activity is perceived to be associated with sleep. Sleep and Biological Rhythms. 18. https://doi.org/10.1007/s41105-019-00246-9
    7. Lateef, O. M., & Akintubosun, M. O. (2020). Sleep and Reproductive Health. Journal of circadian rhythms, 18, 1. https://doi.org/10.5334/jcr.190
    8. De Nys, L., Anderson, K., Ofosu, E. F., Ryde, G. C., Connelly, J., & Whittaker, A. C. (2022). The effects of physical activity on cortisol and sleep: A systematic review and meta-analysis. Psychoneuroendocrinology, 143, 105843. https://doi.org/10.1016/j.psyneuen.2022.105843
    9. Berezin, C. T., Bergum, N., Luchini, K. A., Curdts, S., Korkis, C., & Vigh, J. (2022). Endogenous opioid signaling in the retina modulates sleep/wake activity in mice. Neurobiology of sleep and circadian rhythms, 13, 100078. https://doi.org/10.1016/j.nbscr.2022.100078

    Сommenti

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Utilizziamo i cookie per offrirvi la migliore esperienza online. Accettando, accettate l'uso dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

    Close Popup
    Privacy Settings saved!
    Impostazioni

    Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


    Cookie tecnici
    Per utilizzare questo sito web utilizziamo i seguenti cookie tecnici.
    • wordpress_test_cookie
    • wordpress_logged_in_
    • wordpress_sec

    Rifiuta tutti i Servizi
    Save
    Accetta tutti i Servizi