Vibratori per il punto G

Consulta le recensioni e le classifiche dei vibratori per il punto G. Confrontate i vibratori per il punto G in base al punteggio, alle caratteristiche e al prezzo.
51,184 Recensioni degli utenti
630 Recensioni di esperti
Numero totale di prodotti: 105

Filtri

105 prodotti trovati

Brand
Tipo
Materiale
Tipo Di Stimolazione
Tipo Di Alimentazione
Sicuro Per L'uso Anale
Punteggio
Durata Della Batteria
Telecomando
Controllo Da App
Blocco Da Viaggio
Garanzia

Come scegliere un vibratore per il punto G?

Tabella dei contenuti


    Cos’è un vibratore per il punto G?

    I vibratori per il punto G sono sex toys ideati per stimolare, ovviamente, il punto G. sono sex toys inseribili con un’asta vibrante e un’impugnatura per tenere il toy durante l’uso. Alcuni possono anche essere utilizzati senza l’uso delle mani per un’esperienza più diretta.

    Se non conosci il punto G, è una zona interna alla vagina. Quando stimolato con qualcosa come un vibratore o un pene, offre una sensazione profondamente soddisfacente.

    Discuteremo tutte le domande o gli argomenti importanti riguardo il punto G qui sotto. Ti consigliamo di leggere tutta la guida se è la prima volta che pensi di acquistare il tuo vibratore per il punto G.

    I vibratori per il punto G sono sicuri?

    Sì, i vibratori per il punto G sono ideati in modo tale da impedire che possano incastrarsi nella vagina. Oggigiorno tutti i vibratori per il punto G moderni sono molto confortevoli da usare e ormai non causano più dolore o fastidio durante l’uso.

    Chiunque, dall’utente principiante all’esperto di sex toys, può liberamente soddisfare i propri bisogni sessuali con un vibratore per il punto G. Tuttavia, è importante ricordare che alcuni di questi vibratori semplicemente non sono pensati per i totali inesperti. Ne parleremo più avanti, ma in breve, i vibratori per il punto G più grandi e larghi non sono ideali per i principianti.

    Perché ho bisogno di un vibratore per il punto G?

    Molte donne conoscono solo la stimolazione del clitoride e gli orgasmi clitoridei. Gli utenti raramente possono trovare e stimolare il punto G senza il giusto sex toy. La maggior parte delle volte il rapporto sessuale con il partner non è abbastanza per questo tipo di stimolazione.

    È qui che entrano in gioco i vibratori per il punto G. Puoi usare questo vibratore per scoprire il tuo punto G e imparare di più sul tuo corpo. Inoltre, potrai raggiungere degli orgasmi che non hai mai raggiunto da sola o con il tuo partner.

    I vibratori per il punto G sono sicuri per l’anale?

    Dipende dal vibratore. Ma sì, molti vibratori per il punto G sono sicuri per l’anale e non causeranno problemi in termini di dolore o disagio.

    Parlando di sex toys sicuri per l’anale, è importante sapere se quello che hai preso in considerazione è adatto a questo uso. Alcuni toys possono provocare dolore durante l’inserimento. Finché il vibratore che stai considerando ha una sorta di punta affusolata e una base svasata o un’impugnatura lunga, non dovresti avere problemi. D’altra parte, la larghezza che riesci a sopportare, dipende completamente da te.

    Diversi tipi di vibratori per il punto G

    Se non sai molto riguardo ai vibratori per il punto G, è importante investire un po’ di tempo familiarizzando con i diversi tipi che esistono. Questo eliminerà molta della confusione e ti aiuterà a prendere una scelta più facilmente.

    Vibratore standard per il punto G

    Il vibratore standard per il punto G è ciò per cui la maggior parte dei principianti dovrebbe optare. È l’opzione più semplice, caratterizzata da un’asta e una piccola impugnatura per tenere il dispositivo. Niente di speciale, assolutamente niente di confusionario.  


    Di solito hanno alcuni livelli d’intensità di vibrazione tra cui scegliere. Anche la pulizia è facile, perché non ci sono molte piccole cuciture o buchi fastidiosi.

    vibratori punto g

    Vibratore per il punto G indossabile

    Un vibratore per il punto G indossabile è un vibratore che va inserito all’interno e poi farà tutto da solo. Ti basta rilassarti e goderti lo spettacolo. E non preoccuparti, questi vibratori non possono incastrarsi all’interno. Nella maggior parte dei casi si tratta di ovetti vibranti e sono caratterizzati da una cosiddetta coda che puoi usare per rimuovere facilmente il dispositivo.

    Potrebbe non sembrare così, ma questi vibratori sono anche ottimi per offrire più soddisfazione a entrambi i partner nel gioco di coppia.

    ovetti

    Vibratore rabbit per il punto G

    Un vibratore rabbit per il punto G stimola il punto G e il clitoride contemporaneamente. Offre al contempo una stimolazione interna ed esterna. Questi sono tra i tipi di vibratori più potenti e differenti che esistono sul mercato.

    Possono essere un po’ più difficili da utilizzare ma non ci vuole una scienza. Abituarsi a come opera questo vibratore diventa sempre più facile col tempo.

    vibratori rabbit

    Massaggiatore per il punto G “vieni qui”

    I massaggiatori per il punto G “vieni qui” stimolano il punto G con qualcosa in più delle tradizionali vibrazioni. Ma comunque, tecnicamente sono vibratori. Funzionano così: inserisci il toy come un normale vibratore, sistemalo se necessario, e lui inizierà lentamente a massaggiare il punto G con movimenti leggeri e delicati.

    Anche in questo caso esistono vari tipi di toys. Alcuni hanno una piccola protuberanza che si muove mentre altri muovono l’intera asta avanti e indietro per stimolare un’area maggiore.

    vibratore lovense flexer punto g

    Vibratori per il punto G a spinta

    Questi toy sono davvero unici e in grado di spingersi autonomamente avanti e indietro. Sono ideati in modo tale da raggiungere più facilmente il punto G una volta inseriti all’interno, senza dover muovere tu stessa il toy. Un ottimo esempio da tenere a mente è il Fun Factory Stronic G.

    vibratori con spinta

    Vibratori per il punto G a pulsazioni d’aria

    Infine, i vibratori per il punto G a pulsazioni d’aria usa la stessa tecnologia utilizzata nei toy succhia clitoride. L’unica differenza è che sono dotati di impugnature più lunghe e curve studiate per individuare e stimolare il punto G con pulsazioni d’aria.

    Questo tipo di sex toy per il punto G non è così comune come gli altri. Tuttavia, stanno diventando sempre più popolari poiché i brand come Womanizer ne stanno producendo sempre di più.

    womanizer og g spot vibratore

    Caratteristiche importanti

    Quando acquisti un vibratore per il punto G, è necessario che tu conosca il funzionamento del dispositivo. Devi anche conoscere le funzionalità e le caratteristiche più importanti. Questo ti aiuterà a prendere una scelta migliore e a evitare di acquistare qualcosa che non ti soddisfi.

    Dimensioni

    Le dimensioni e la larghezza sono l’aspetto più importante del toy. Sulle pagine prodotto di alcuni vibratori troverai qualcosa che si chiama “lunghezza inseribile”. Questa ti indicherà quanto del toy è effettivamente inseribile. Ad ogni modo, non deve essere estremamente lunga, poiché il punto G si trova circa a 5-7 cm all’interno dell’apertura vaginale.

    Dopodiché, puoi cercare le dimensioni della larghezza e decidere da sola se ritieni di poterle gestire al momento. Puoi consultare le dimensioni medie del pene a livello mondiale per farti un’idea di cosa dovrebbe essere confortevole per te.

    we-vibe rave sul tavolo

    Un consiglio: se sei un principiante, scegli le opzioni più piccole e aumenta man mano che acquisisci più esperienza.

    Intensità di vibrazione

    Ogni vibratore è differente in termini di vibrazioni. Alcuni sono più intense, altre più ronzanti, altre ancora più profonde e simili a un rimbombo. Purtroppo in questo caso non puoi mai sapere che tipo di vibrazioni emette finché non lo provi tu stesso. Tuttavia, puoi risolvere questo problema leggendo le recensioni del toy. La maggior parte delle persone che lascia una recensione è onesta e ti dirà qual è la sensazione.

    La seconda cosa da esaminare in questa categoria è il numero delle impostazioni d’intensità di vibrazione del vibratore. In questo caso il consiglio migliore è: più sono meglio è.

    La cosa peggiore che puoi acquistare è un vibratore con due impostazioni che passi all’istante da piccole vibrazioni alla sensazione di avere un martello pneumatico all’interno della tua vagina.

    Livelli di rumore

    Se la discrezione ti preoccupa, potresti voler controllare quanto è rumoroso il vibratore che vuoi acquistare. Ancora una volta, il modo migliore per farlo è leggere le recensioni. Un altro modo è controllare se il brand ha inserito quest’informazione nella confezione.

    Se trovi qualcosa superiore ai 50 dB allora il toy non sarà silenzioso come la maggior parte preferisce. Se è 50 dB o meno, allora non dovrebbe essere un problema per la maggior parte degli utenti.

    Flessibilità

    I vibratori per il punto G possono essere anche molto flessibili. Contrariamente a quanto si creda, non sono solo aste rigide che puoi solo inserire e tenere in una posizione. Poiché i nostri corpi sono tutti diversi, i buoni vibratori per il punto G offrono almeno una minima flessibilità.

    Impermeabilità

    Oggigiorno la maggior parte dei vibratori è totalmente impermeabile. Questa pratica caratteristica ti permette di utilizzare il vibratore nella doccia o nella vasca senza preoccuparti di niente. È anche molto utile quando si tratta di pulire il tuo vibratore. Puoi strofinare e risciacquare con tutta l’acqua che vuoi senza danneggiare il toy.

    Tipo di alimentazione e durata della batteria

    Al giorno d’oggi le uniche tipologie di vibratori per il punto G utilizzati, in termini di alimentazione, sono i vibratori wireless. Offrono una libertà di movimento di gran lunga maggiore e sono anche più compatti e portatili. Rispetto ai vibratori cablati, quelli wireless sono anche spesso impermeabili e meno rumorosi. 

    Nell’acquistare questo dispositivo, di solito scoprirai che la maggior parte richiede circa 2 ore per ricaricarsi completamente. Questo garantisce alla maggior parte degli utenti anche un tempo di utilizzo di due ore ininterrotte. Quindi, questo rapporto 1:1 tra tempo di ricarica e utilizzo va benissimo se si acquista questo tipo di vibratore.

    kiiroo pearl2 sul letto

    L’unica cosa che dovresti evitare è un vibratore che impiega 4-5 ore per ricaricarsi e permette solo 1 ora di utilizzo con una singola carica. Inoltre, alcuni vibratori per il punto G possono essere wireless ma non ricaricabili. Funzionano infatti tramite semplici batterie sostituibili. Dovresti sempre controllare a fondo questo aspetto per sapere cosa stai acquistando.

    Blocco da viaggio

    La funzione del blocco da viaggio esiste esclusivamente per prevenire l’imbarazzo in pubblico. Blocca il toy e gli impedisce di accendersi semplicemente premendo il pulsante “on”.

    Controllo da remoto

    Ricordi quando abbiamo parlato di vibratori per il punto G indossabili? Ecco, la funzione del controllo da remoto è estremamente utile in questo caso. Anche molti altri tipi di vibratori per il punto G possono averla. Praticamente ti permette di controllare il vibratore da un dispositivo telecomandato o dal tuo smartphone. Questo rende l’utilizzo del vibratore molto più facile.

    Migliori brand da cui acquistare un vibratore per il punto G

    Sulla base di decenni di esperienza e molte ricerche, ecco una lista di brand da cui acquistare un vibratore per il punto G senza rimpianti:

    • Lovense
    • Lelo
    • We-Vibe
    • Fun-Factory
    • Womanizer
    • Satisfyer
    • Je Joue
    • Dame
    • Svakom

    Quanto costa un vibratore per il punto G?

    Il prezzo di un vibratore per il punto G varia a seconda di diversi fattori: il brand, la qualità del toy e le sue caratteristiche. Se acquisti un vibratore di fascia alta da un brand di lusso, aspettati di pagare un prezzo maggiore, e anche giustamente. Se vuoi la funzione del controllo da remoto, preparati a pagare anche qualche extra.

    Ma per darti un’idea, ecco una scala dei prezzi in base a cui stabilire il tuo budget.

    • 40€ – 90€: vibratori per il punto G perfetti per i principianti. Un ottimo modo per testare il terreno senza dover spendere troppi soldi.
    • 90€ – 150€: opzioni più avanzate con numerose funzioni eccitanti che rendono l’esperienza più divertente.
    • 150€ – 250€: dispositivi di fascia alta che portano l’esperienza di stimolazione del punto G a un altro livello. Vale la pena spenderci se hai molta esperienza e sai esattamente cosa vuoi.

    Se hai un budget molto più elevato, allora scegli pure le opzioni più costose. Sono più care per un motivo. Ma se il tuo budget è ristretto, acquista un vibratore più economico per capire se ti piace la sensazione.

    Come utilizzare un vibratore per il punto G?

    Se non hai mai usato un vibratore per il punto G prima d’ora, ecco alcuni consigli che renderanno la tua prima esperienza più facile, migliore e più confortevole.

    1. Accendi il toy prima di inserirlo
    2. Impostalo sull’intensità di vibrazione più bassa possibile prima di inserirlo
    3. Ricordati sempre di applicare una quantità generosa di lubrificante sul toy. Usa un lubrificante a base d’acqua
    4. All’inserimento, se senti che è troppo intenso, rimuovi delicatamente il toy e reinseriscilo. Ripeti questo processo finché non riesci a inserire il toy anche più in profondità
    5. Quando finalmente sei a tuo agio, inserisci il dispositivo fino a dove senti che sia confortevole e lascialo agire. Puoi regolare la posizione se lo ritieni necessario
    6. Infine, quando sei abbastanza a tuo agio, inizia ad aumentare l’intensità di vibrazione. Qui inizia il vero divertimento.

    Per saperne di più: come utilizzare un vibratore per la prima volta

    Come prendersi cura del tuo nuovo vibratore per il punto G?

    Se finalmente hai comprato il tuo primo vibratore per il punto G, dovresti imparare alcuni modi per prendertene cura per bene e mantenere la sua qualità più a lungo.

    Ecco alcuni consigli che dovresti seguire il più a lungo possibile.

    Riepilogo

    Non esiste un vibratore per il punto G “migliore” che si adatti perfettamente a tutti. Quello che a te sembra migliore potrebbe essere il peggiore per qualcun altro. Dipende tutto da cosa vuoi. Vuoi delle vibrazioni davvero intense? Vuoi un’asta flessibile che sia piacevole e liscia? Vuoi un vibratore indossabile che puoi usare senza mani? 

    Cerca di rispondere a tutte le domande riguardo ai tuoi desideri e bisogni su questo argomento. Facendo così, saprai esattamente cosa acquistare. Poi, semplicemente consulta di nuovo questa guida per trovare tutto ciò di cui hai bisogno per fare la scelta giusta.

    Questa guida serve a mostrarti come scegliere e utilizzare alcuni dei migliori vibratori per il punto G sul mercato. Questo argomento è sensibile per molte persone, in particolare per chi non ha mai usato un sex toy prima d’ora. Leggila attentamente e se tutto va bene, troverai tutte le informazioni che cerchi.

    Utilizziamo i cookie per offrirvi la migliore esperienza online. Accettando, accettate l'uso dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

    Close Popup
    Privacy Settings saved!
    Impostazioni

    Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


    Cookie tecnici
    Per utilizzare questo sito web utilizziamo i seguenti cookie tecnici.
    • wordpress_test_cookie
    • wordpress_logged_in_
    • wordpress_sec

    Rifiuta tutti i Servizi
    Save
    Accetta tutti i Servizi